LEGNANO                     portoghesiweb

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Venerdì 4 luglio STAV ha ricevuto il premio come azienda prima classificata nel concorso ANAV SMART MOVE TPL, al quale abbiamo partecipato con un progetto in cui abbiamo presentato le attività di contrasto all'evasione tariffaria.

Ringraziamo chi ha contribuito con il proprio lavoro e con grande entusiasmo al raggiungimento di un obiettivo importante.
 
immagine_web_premio

AZIONI DI CONTRASTO ALL'EVASIONE TARIFFARIA

MESSE IN ATTO DA STAV S.p.a

 

Buongiorno a tutti,
a nome di STAV, ho il piacere di comunicarVi che in questi mesi stiamo mettendo in atto alcune azioni di contrasto all’evasione tariffaria al fine di migliorare ilservizio che offriamo alla nostra utenza, composta per lo più da studenti e lavoratori della Lomellina e di Milano.

In particolare nelle giornate del 12/13/14 settembre una delegazione guidata dal sottoscritto e composta da nostri impiegati e da controllori di linea di STAV, si recherà alle fermate ed a bordo degli autobus per distribuire del materiale informativo illustrante le “REGOLE DEL BUON VIAGGIO” che, nell’interesse di tutti, ogni utente dovrebbe, con senso etico e coscienza, osservare. In particolare illustreremo i corretti comportamenti da adottare nell’utilizzo del servizio di trasporto pubblico, ivi incluso il pagamento del titolo di viaggio.

La nostra iniziativa nasce per sensibilizzare l’utenza sui dati evidenziati da uno studio congiunto di ANAV ( la nostra associazione di categoria) ed ASSTRA, che hanno rilevato che in Italia il tasso medio di evasione tariffaria, tra urbano ed extraurbano, si attesta al 19%, provocando mancati introiti da tariffa per 450 milioni di euro. Soldi con cui si potrebbero comprare 18.000 nuovi autobus. Ed offrire un servizio migliore all’utenza stessa.

Non evadere vuol dire permettere alle aziende di creare maggiore efficienza. Vuol dire salvaguardare posti di lavoro in un periodo di crisi diffusa. Vuol dire tamponare la perdita di corrispettivi dovuta ai tagli sempre più generalizzati messi in atto da province allo sbando in quanto prive di fondi.

I ricavi da tariffa, secondo le leggi che governano il settore del TPL dovrebbero attestarsi al 35% del totale degli incassi delle aziende. Diminuire il tasso di evasione vuol dire anche avvicinarsi a questa soglia , che a causa dell’italico malcostume che vede molti passeggeri non pagare il biglietto, ad oggi non è soddisfatta. La sopravvivenza delle aziende di trasporto pubblico passa anche da qui.

STAV, che effettua servizi di TPL nella sottorete Lomellina in provincia di Pavia e nel Lotto 5A di Milano Sud-Ovest, ha deciso di dire no all’evasione. A giugno abbiamo iniziato la nostra campagna anti evasione affiggendo dei manifesti sulle portiere degli autobus. Il messaggio veicolato è stato principalmente questo: SENZA BIGLIETTO, SENZA RISPETTO. Con varie locandine, di cui vi alleghiamo alcune immagini. Ci siamo a tal fine avvalsi di strumenti cartacei ma anche del sito internet aziendale, della nostra pagina facebook (STAV Autolinee) e della nostra newsletter, cercando così di raggiungere e coinvolgere il più alto numero di persone.

Contemporaneamente abbiamo intensificato sostanziosamente le azioni di verifica a bordo degli autobus da parte del nostro personale ispettivo, chiedendo inoltre una maggiore collaborazione da parte dei nostri autisti che, svolgendo la mansione di AGENTE UNICO, durante la guida sono chiamati a verificare a vista il regolare possesso dei titoli di viaggio da parte dell’utenza ed a vendere loro il biglietto in caso di necessità. Il primo controllo parte proprio dagli autisti, grazie ai quali, lo sottolineo, stiamo ottenendo ottimi risultati in termini di riduzione del fenomeno dell’evasione tariffaria.

Con questa campagna STAV vuole sensibilizzare l’utenza ad adottare comportamenti maggiormente etici e rispettosi del BENE PUBBLICO, ponendo in risalto il vantaggio ottenibile in tal senso in termini di miglior qualità del servizio.

La campagna di contrasto all’evasione tariffaria condotta da STAV andrà avanti per i prossimi mesi. Le azioni di controlleria a bordo da parte del nostro personale ispettivo e da parte degli stessi autisti continueranno capillarmente e frequentemente, senza soluzione di continuità.

Certi della bontà della strada intrapresa, al fine di realizzare un risultato che produrrà benefici condivisi da tutti, chiediamo la massima disponibilità e collaborazione da parte di ciascuno dei soggetti coinvolti.

Cordialmente.

Alfredo Palmieri

Direttore di Esercizio

reti_servite
orari_corse
tariffe
carta_mobilita
news_avvisi